"Soldi e cervello" e' il terzo singolo estratto dall' album di prossima uscita di Kool Boy Classic & FatFatCorfunk e intitolato "Wack m.c. is not my business".
La scelta dei due m.c.'s in questione in generale e soprattutto in questa traccia e' netta:…proporre l' umile realta' delle proprie origini e di questi giorni facendo leva sull 'HipHop Culture che col passare degli anni in Italia hanno fatto apparire come "sfigata" per il poco coraggio e convinzione di troppi nell' avvalorarla come "reale possibilita'di salvezza" tra i palazzi, nelle periferie urbane e nelle periferie provinciali nascoste proprio dietro il centro.
In "Soldi e cervello" KBC e FatFat parlano della profondita' del concetto di crescere con valori legati all' HipHop Culture, del valore simbolico dello scoprire nel proprio percorso gente come i Cold Crush Brothers, Phase 2, Cope 2, Rakim, Frosty Freeze solo per citare i primi giorni di questa storia. E scoprire questa roba per questi due B-Boys, come viene spiegato in parte anche nelle liriche di questo singolo, non ha avuto e non ha un significato didattico o da lezione da palestra ma semplicemente questo significato: apprendere che l'orgoglio deriva dalla fatica, dallo spaccarsi le mani, dal provare ad essere onesti tra questo marasma di fake ass e spacciatori per scelta e non per necessita'…chi agisce per necessita' sa di "essere", chi agisce per scelta sa di "apparire" ma non lo ammettera' mai.
Puo' sembrare strano che certi insegnamenti derivino da un percorso nell'HipHop Culture ma tutta questa stranezza viene annullata se si sa leggere tra le righe di una Cultura.
Infine il beat e i cut del singolo son curati totalmente da FatFat che con il solito approfonditissimo diggin' tra i vinili originali e' arrivato a comporre questa perla sempre a cavallo fra tradizione e freshness dato dallo studio e continuo riaggiornamento nell' HipHop. Il soul-jazz di Lonnie Liston Smith e' quel che FatFat ha deciso di tributare in questo beat tramite la scelta di un suo sample di cui per tradizone FatFat non ne rivela l'identita' cosiccome per quanto riguarda i samples di drums tenuti nascosti non per egoismo ma per un orgoglio di ricerca/diggin che costa fatica e dedizione costante.
Per finire la grafica del singolo e' realizzata come per "Storia di Massimo" da G-Purple, b-girl romana in grado di trassmettere con questa cover una sensazione verace e sentita del connubio tra realness, style & knowledge.
Il singolo esce per Gold Chain Records.

E' ascoltabile e scaricabile dal 24/10/2008 in questi spazi:

www.myspace.com/koolboyclassic
www.myspace.com/fatfatcorfunkanddjnessinfamous
www.myspace.com/goldchainrecords