Esordio discografico per Triba e Kalibro, “Colpisci”, uscito ad aprile, contiene dieci brani che raccontano il disagio ma anche le speranze di chi vive ai margini della metropoli…

Roma – L’Hip hop italiano ha due nuovi protagonisti. Maurizio Saliola e Cristiano Sciammarella, in arte Triba e Kalibro, dopo una lunga gavetta nei locali romani, esordiscono il 25 MAGGIO con il loro primo album, “Colpisci”, prodotto da Mike Samaniego e Damaxx e distribuito da Carosello Records (circuito Warner). Il cd contiene dieci tracce, dal rap più immediato a quello più melodico, da brani da ballare a pezzi più introspettivi, ma tutti con un comune denominatore: un ritmo accattivante che va di pari passo con messaggi di speranza e con testi che raccontano le difficoltà della vita di periferia, i sogni e le passioni di chi fa musica e cerca di emergere.  “Le nostre canzoni ci rappresentano completamente – afferma il duo- ripercorrono un po’ le nostre difficoltà iniziali, le trappole della strada e il disagio di chi vive ai margini della metropoli, dove per i giovani le uniche alternative di vita sono la droga e la criminalità. La musica è stata la nostra salvezza, la passione che ci ha permesso di vivere un sogno e di poter dare un messaggio di speranza a tutti i ragazzi che vogliono una vita diversa”. Dalla borgata Palmarola, dalla musica imparata da autodidatti e suonata nei club e nei piccoli locali, Triba e Kalibro segnano dunque la loro prima, importante tappa. “L’importante è crederci- dicono- e soprattutto creare un contatto, fatto di musica e parole, con chi condivide le nostre stesse difficoltà e i nostri sogni”. I modelli a cui si ispira il duo provengono dall’hip hop underground classico (Cor Veleno) ma anche dal cosiddetto hip hop di massa (Amir): come dire, una mescolanza di ritmo facile ed orecchiabile e il racconto della vita di strada, sempre in bilico tra disagio, paura del futuro e speranza. Una sorta di identità comune a tanti giovani che, come il duo di Palmarola, vedono e “cantano” la città come spazio di vita e di espressione.

info@tribaekalibro.com
www.myspace.com/tribaekalibro