Image
Etichetta: Blocco Recordz
Distribuzione: Vibrarecords/Self
Anno: 2007

A quasi 2 anni di distanza da “I Love Ddp” esce in tutti i negozi dischi “Attitudine”, il nuovissimo lavoro targato “Blocco records” dei Ddp: Alfredo (Il freddo), Soave, Duellz e Quagliano. “Attitudine” contiene 15 tracce più una bonus track, featuring Inoki, Uzi, Morfa, Bassi Maestro, MDT e Santo Trafficante. I beat sono curati quasi interamente da Alfredo apparte: “Combatti” curata da Bosca, “Ti porto il dramma” curata da G.Q. e Selvaggi curata da F.a.x.
Il quartetto già molto conosciuto sin dai tempi dell’Area cronica (di cui facevano parte) in questi anni ha subito un evoluzione già evidente nel precedente album ed ancor più marcata nel nuovissimo lavoro.
Fresco, frizzante, solare e spontaneo. Questo è “Attitudine”. In questo album i Ddp hanno raggiunto la piena maturità.
Soave risulta l’mc più presente e con più carisma nell’album, prende le redini e trasporta tutti nel suo viaggio, il condottiero.
Quagliano, purtroppo poco presente ed addirittura in 2 pezzi che erano già editi: “Selvaggi” e “Un’atro giorno in città pt.III°” anche se nella versione precedente (parte II°) non erano presenti gli Mdt, regala comunque chicche ogni volta che apre bocca, il solito G.Q.
Duellz, il giocatore che fa vincere la partita con i suoi tocchi d’alta classe, mai una rima scontata, mai un flow che ti aspetti, nulla è prevedibile se c’è Duelli al microfono, classe e originalità, punta di diamante del gruppo.
Alfredo (Il freddo), colui che ha dato forma al tutto con i suoi beat, il livello è altissimo, il tutto è curatissimo nel dettaglio, sonorità che ricordano molto quelle “South”, Re del suono!
L’album parte con un intro devastante, beat fenomenale e strofoni di benvenuto per far subito capire con cosa si ha a che fare. Molte le canzoni convincenti: “Fatti così” con Inoki dove il rapper di adozione bolognese tira giù una bella strofa, “Loccato” altra super chicca in tipico stile Ddp, Blocco Music dove il quartetto di Tortona scopre 2 giovanissimi talenti sardi Uzi e Morfa che regalano 2 strofe ad altissimo livello, “Pesi Massimi” dove  Bassi canta una delle sue più convincenti strofe degli ultimi tempi, “Manifesto” grandissimo pezzo con i ddp in grandissima forma non altrettanto si può dire per la strofa di Santo trafficante che lascia parecchio a desiderare una delle sue peggiori apparizioni.
Tantissimi i pezzi molto belli tra cui 2 dei 3 già editi prima dell’uscita del disco “Come me” e “Non faccio un cazzo”, non avrebbero dovuto giocarseli prima ma farli uscire come inediti, sono tra i pezzi migliori dell’album, e purtroppo per molti erano già troppo conosciuti.
Tanti pregi e poche pecche tra cui un paio di canzoni che lasciano un pò indefferenti: “Non sei una T***a” e “Il suono degli sbirri”.
Per il resto “Attitudine” ha sicuramente un suono freschissimo (per quello a cui siamo abituati in italia), e consigliamo l’acquisto del Cd, è sicuramente un prodotto diverso dal solito ed a volte noioso, rap italiano.

Valeriano P.